Frenulo linguale corto

22/10/2013

La lingua si trova al centro di un complesso sistema integrato, capace di agire come struttura funzionale nella parte inferiore del cranio e come struttura cardine nella deglutizione e fonazione.
Esistono infatti numerose interconnessioni tra gli organi ed apparati che coinvolgono la funzione della deglutizione, la fisiologia del cavo orale e la postura. Alcune trovano la stessa origine embriologica e la stessa innervazione, altre la partecipazione a catene muscolari che le collegano e le uniscono funzionalmente.

Una disfunzione linguale da frenulo corto crea disarmonia nel sistema masticatorio, alterandone i rapporti tra le basi ossee, la loro stabilità, con conseguente perdita del controllo della postura anteriore e posteriore del corpo.
Il frenulo corto crea tensioni anomale sull'osso ioide (l'osso alla quale è legata la lingua) e l'insorgenza di patologie cervicali e posturali. Nell'osso ioide si inseriscono 24 muscoli che raggiungono lingua, mandibola, cranio e vertebre cervicali e può essere considerato come il bilanciere tra la mandibola-cranio e le vertebre cervicali.
Risulta evidente quindi che una malformazione congenita quale il frenulo corto diventi il centro della funzione linguale alterata per il movimento frenato della lingua stessa e che, già dall'adolescenza, possa creare disturbi della occlusione dentale (malocclusioni). Questo sbilanciamento anteriore provoca l'avanzamento del capo e delle scapole rispetto al corpo con conseguente appiattimento della curva cervicale (possibili cervicalgie). Si provoca un spostamento in avanti del baricentro della persona che cerca di recuperare la postura ideale attivando i muscoli posteriori lombari, dando luogo così ad una lordosi lombare (possibile lombalgia).

Il protocollo di cura prevede più step:

  1. Analisi posturale, indagine della postura con foto su pedana stabilometrica (prima e dopo).
  2. Analisi podalica, indagine del carico dei piedi con l'utilizzo di un podoscopio per la misurazione della ripartizione dei carichi nei 3 punti d'appoggio del piede (prima e dopo).
  3. Frenulotomia, incisione del frenulo con l'utilizzo di un particolare bisturi che consente un'immediata guarigione e atraumaticità.
  4. Riabilitazione logopedica, per insegnare ai muscoli orali a compiere dei movimenti prima impossibili per la presenza del frenulo.
  5. Fisioterapia, serie di esercizi muscolari globali corporei.
  6. Osteopatia, trattamento di normalizzazione osteopatica nei casi più complessi di disfunzione cranio-sacrale.

Frenulo linguale corto

Frenulo linguale CORTO

Frenulo linguale normale

Frenulo linguale NORMALE