News

04/11/2013

Lo sbiancamento dentale è l'insieme di procedure che utilizzano determinati prodotti le cui azioni chimico-fisiche portano ad un colore del dente che si presenta complessivamente più bianco se comparato alle condizioni cromatiche iniziali.
I prodotti utilizzati possono essere a base di PEROSSIDO DI IDROGENO (H2O2) o di PEROSSIDO DI CARBAMIDE (H2O2 + Urea).
Questi preparati, una volta applicati sulla superficie dello smalto, liberano ossigeno e “decolorano” le sostanze pigmentanti contenute nel dente.

22/10/2013

Una disfunzione linguale da frenulo corto crea disarmonia nel sistema masticatorio, alterandone i rapporti tra le basi ossee, la loro stabilità, con conseguente perdita del controllo della postura anteriore e posteriore del corpo.
Il frenulo corto crea tensioni anomale sull'osso ioide (l'osso alla quale è legata la lingua) e l'insorgenza di patologie cervicali e posturali. Nell'osso ioide si inseriscono 24 muscoli che raggiungono lingua, mandibola, cranio e vertebre cervicali e può essere considerato come il bilanciere tra la mandibola-cranio e le vertebre cervicali.

16/09/2013

La deglutizione è un atto fisiologico di importanza vitale per l'organismo umano: è attiva già durante il quarto mese di vita intrauterina.
Protagonista principale della deglutizione, la lingua esercita una funzione formativa sulle strutture ossee che la contengono ed è fondamentale per i corretti movimenti cranici, per la respirazione corretta, per l'allineamento dei denti.

07/08/2013

In questi ultimi anni è stato dimostrato che la posizione della bocca rispetto al corpo influenza tutto il nostro modo di camminare e di stare in piedi, cioè influenza la 'postura'.
Un grande numero di dolori cervicali, di mal di testa, lombari e sacrali, sono dovuti a tensioni muscolari. Il modo di affrontare e combattere questi malanni è stato affidato all'uso di farmaci (antidolorifici, analgesici, antinfiammatori, cortisonici) con risultati non sempre costanti e il rischio di intossicazione dell'organismo.

L'apparato masticatorio può essere causa del determinismo di tanti dolori muscolari che si presentano in parti lontane dalla bocca e senza un'apparente collegamento.

15/05/2013

L'ipersensibilità dentale è un sintomo che si può manifestare quando una zona del dente è eccessivamente sensibile.
Fino al 57% degli adulti riporta esperienze di ipersensibilità dentale, tali da influire sulla qualità della vita.
Esistono tuttavia molti prodotti rintracciabili commercialmente in grado di alleviare questo dolore (sotto forma di gel, dentifrici e colluttori): tali prodotti occludono le cavità in grado di far passare gli stimoli esterni, dando come risultato un sollievo duraturo nel tempo.

30/04/2013

Lo STUDIO DENTISTICO CARRARO, nelle due sedi di Noale e Zero Branco, erogherà gratuitamente alcune tipologie di prestazioni ai bambini fino a 12 anni, per contrastare la crisi economica

11/04/2013

I body piercing sono una pratica molto utilizzata dalle tribù della popolazione africana, asiatica e sud-americana: la religione permette di applicarli in sedi come lobi, naso, genitali.
Nel mondo occidentale, invece, vengono considerati come degli abbellimenti del fisico e in ambito odontoiatrico trovano riscontro nella lingua, nelle labbra e nell’ugola.

Non tutti sanno però cosa questi piercing possono realmente provocare sia al nostro cavo orale che a tutto l’organismo.

19/03/2013

Con l'ipersensibilità dentale mangiare o bere non è più un piacere, ma anzi rappresenta un fastidio.
Tale sensazione può anche ripetersi quando assumiamo cibi o bevande un po' più freddi del normale (magari con l'acqua del frigo). In queste situazioni mangiare o bere non è più un piacere, ma anzi rappresenta un fastidio.

Freddo ai denti. Perché succede questo e a che cosa è dovuto? L'ipersensibilità è causata, nella maggior parte dei casi, dal ritiro delle gengive, che scoprendo le radici dei denti, li rende sensibili. Infatti le gengive dopo i 30 anni tendono a ritirarsi lentamente in certi casi anche di 1/2 mm l'anno. Questo provoca la scopertura anche minima delle radici che iniziano a farsi sentire.

20/02/2013

La gravidanza è un periodo bellissimo emozionalmente. Fisicamente un po' meno... Infatti gli squilibri ormonali comportano delle variazione nella funzionalità corporea. In particolare per l'ambito orale, le gengive rispondono in maniera esagerata alla placca batterica. In questo periodo si infiammano molto più facilmente rispetto alla norma.
L'igiene professionale ci aiuta ad evitare il verificarsi di tali infiammazioni, che possono provocare l'aggravamento delle tasche gengivali. Una volta si diceva che durante la gravidanza i denti si perdevano. In effetti c'è un aggravamento della situazione dento-gengivale. Il supporto dentale in questo momento è delicato e bisogna dedicargli particolare attenzione. Tuttavia questo è il minore dei mali poiché la placca può,attraverso l'infiammazione gengivale, diffondersi nell'organismo compromettendo i normali tempi di gestazione.

14/01/2013

I denti nei bambini, non escono nella bocca già "maturi", ma completano il loro "indurimento" all'interno del cavo orale grazie al calcio della saliva. Alcuni presentano dei denti più deboli di altri o hanno un processo più lento. Quindi sviluppano più carie.
Inoltre non tutti i bambini "amano particolarmente" pulirsi i denti. Questo rappresenta una situazione esplosiva: i denti sono più delicati e I'igiene è scarsa.
Anche i denti da latte, in una situazione del genere possono cariarsi. In alcuni casi gravi si è costretti ad estrarli e questo fa si che i denti permanenti non escano nel posto giusto. Si è quindi costretti ad usare I'apparecchio per rimetterli nella corretta posizione.

Pagine